Otri Rigonfi Mtb Club


Vai ai contenuti

Mt. Quoio

ITINERARI > Toscana

Monte Quoio


Mappa


L’itinerario che affrontiamo oggi inizia da Monticiano, più precisamente da piazza S.Agostino, scendiamo a destra e all’incrocio con la SP 32 si gira in direzione di San Lorenzo a Merse, alla fine della discesa di 3,5 km. circa, in corrispondenza del ponte sul torrente Gonna, si pedala in salita per circa 4,5 km fino all’incrocio per Lesa, proprio davanti al podere la Pineta, si imbocca la strada sulla destra e dopo 2 km, di fronte al podere le Fontanelle, si gira di nuovo a destra entrando in una strada sterrata.
Dopo 200mt, all’incrocio a V, teniamo la sinistra e iniziamo a salire, alla fine della rampa si gira a destra in discesa per 1 km circa, incontriamo ora due incroci ravvicinati: al primo (che a sinistra presenta un cancello quasi sempre chiuso) giriamo a destra, mentre al secondo teniamo la sinistra, manteniamo la strada maestra fino alla cima del M.te Cuoio mt.647.
Scendiamo ora lungo una strada asfaltata, dopo appena 600 mt prendiamo, in salita, la strada sterrata a sinistra, alla sommità della rampa si pieghiamo in direzione di Croce a Consoli, scendiamo per circa 1 km per affrontare, poi, un breve strappo in salita che termina in una panoramica radura.
Poco dopo la radura, in salita arriviamo ad un incrocio a T con una strada asfaltata, nelle vicinanze sorge il piccolo cimitero della vicina frazione di Scalvaia.
Scendiamo a destra e arrivati all’incrocio a T con la SP 73 la attraversiamo imboccando la sterrata per Luriano ma, invece di raggiungere il castello, giriamo ancora a destra oltrepassando il podere Osteria delle Macchie.
Pedaliamo lungo l’Antica Strada Maremmana scendendo lungo il sentiero che ci porterà al guado del Fosso Lacera, costeggiando il canale saliamo verso il podere Felcetone e poco dopo sbuchiamo nel Pian di Campora, proseguiamo lungo il tracciato tra i campi.
Appena rientrati nel bosco, ad un incrocio, svoltiamo a sinistra (continuando dritti si raggiunge un guado in cemento).
Costeggiamo due recinzioni che, dopo l’attraversamento del torrente Seggi (da fare a piedi), si trasforma in una bella strada di campagna, svoltiamo a sinistra e superiamo la passerella di legno sul fiume Merse, dopodiché saliamo per circa 1 km e sbuchiamo in mezzo allo spazio che divide la suggestiva abbazia di San Galgano dalla pieve romanica di Monte Siepi.
Ora tornando sui nostri passi costeggiamo un laghetto e dopo circa 3 km di sterrato sbuchiamo sulla SP 441 che seguiremo fino a trovare, sulla sinistra, la sterrata per Luriano.
Imboccata, pedaliamo per circa 6 km lungo una strada ondulata, che in alcuni tratti presenta brevi rampe impegnative, arriviamo alla pieve di S. Maria di Luriano adagiata ai piedi della salita che conduce al castello di Luriano.
Proseguiamo dritti in direzione della SP 73, dopo una breve discesa passiamo accanto alla cappella abbandonata di Chiesino e, continuando su un breve tratto in salita sbucheremo sulla SP 73, che imboccata a sinistra in circa 8 km ci riporterà a Monticiano, luogo di partenza.

Liberamente tratto dalla guida "
Itinerari Val di Merse" gentilmente offertaci dal Comune di Sovicille


Informazioni logistiche

Luogo di partenza: Monticiano

Lunghezza: Km. 56

Dislivello: mt. 840

Quota massima: mt. 647

Tempo di percorrenza: h. 6/7

Grado di difficoltà: Impegnativo

Cartografia: Ed.Multigraphic 1:50.000 Firenze-Chianti


Torna ai contenuti | Torna al menu