Otri Rigonfi Mtb Club


Vai ai contenuti

Bernina DH

ITINERARI > Lombardia

Il Bernina Downhills


Mappa


Dalla piccola stazione ferroviaria del Passo del Bernina si imbocca in direzione nord lo stretto sentiero che costeggia i binari a il lago Bianco.
Dopo aver superato un tratto molto accidentato si scende sulla piccola piana situata tra il lago Bianco a il lago Nero.
Attraversato il pianoro, si svolta a destra seguendo una mulattiera ben tracciata the scende lungo il lato sinistro della valle; dopo aver attraversato due volte i binari della Ferrovia Retica si giunge nei pressi della stazione di partenza della funivia del Diavolezza.
Si prosegue su una mulattiera che costeggia sulla sinistra i binari della Ferrovia Retica e che si trasforma poi in un sentiero che scende nel bosco di conifere verso la stazioncina di Morteratsch.
L'ultima parte del sentiero prima della stazione ferroviaria presenta tratti ripidi e impegnativi e richiede attenzione e concentrazione.
Giunti alla piccola stazione ferroviaria di Morteratsch si imbocca una bellissima mulattiera che scende lungo il versante idrografico sinistro della valle del Bernina.
Da questo punto fino a Pontresina si percorre una superlativa discesa con dolci ondulazioni, immersi in uno stupendo bosco di conifere.
Nel corso della discesa è opportuno seguire sempre il percorso segnalato con dei simpatici cartelli gialli, raffiguranti una mountain bike, per non arrecare disturbo agli escursionisti a piedi.
Poco prima di giungere all'imbocco della Val Roseg si giunge a una bella radura, dove nelle sere d'estate vengono eseguiti concerti di musica classica all'aperto, e da qui si scende poi per un sentiero all'imbocco della valle.
Da questo punto si continua la discesa raggiungendo infine, con un brevissimo tratto di strada asfaltata, 1'abitato di Pontresina.
A questo punto si torna indietro, per raggiungere su strada asfaltata 1'Ospizio del Passo Bernina, quota m 2309.
E' una salita da 500 metri di dislivello, con pochi tratti ripidi.
Giunti all'ospizio, sul lato opposto della strada rispetto a questo si stacca il divertente sentiero che scende alla stazione ferroviaria del lago Bianco.
Da questa, s'imbocca in direzione sud lo stretto sentiero che costeggia i binari ed il lago.
Dopo aver superato la diga che delimita a sud il bacino, si segue il sentiero con indicazioni per 1'Alp Grúm. Giunti ad un bivio, si tiene la destra proseguendo su un facile sentiero che costeggia le rotaie, in vista della vedretta del Piz Palù; seguendo le indicazioni per Cavaglia, si continua la discesa percorrendo un sentiero molto divertente che attraversa un fitto bosco di conifere a interseca più volte i binari della Ferrovia Retica.
Giunti a Cavaglia, si oltrepassa 1'abitato fino ad arrivare ad un bivio dove si piega a sinistra per imboccare un sentiero reso impegnativo dalla presenza di tratti lastricati con grossi pietroni che raggiunge infine un'ampia strada sterrata.
Si segue quindi la carrozzabile che scende fino al fondovalle nella zona di Privilasco, dove si imbocca la strada asfaltata che porta a Poschiavo.
Attraversato il grazioso paesino ci si riporta sulla strada statale a si scende rapidamente attraversando Le Prese e Brusio, fino ad arrivare a Tirano.

Tratto da " Tutto Mountain Bike Annuario 1994"

Note:
Ho percorso personalmente l'itinerario Bernina DH e non essendo mio l'articolo che lo descrive non ho voluto modificarne il contenuto, vorrei però dare alcuni consigli: informarsi preventivamente sul servizio delle ferrovie Retiche (0342/701353), i treni con il servizio "trasporto bici" sono davvero pochi.
Conviene, data la scarsa ciclabilità, scendere su asfalto fino a Diavolezza, quindi attraversato il torrente (ponte nelle vicinanze) inserirsi nel percorso originale, fare molta attenzione ai sentieri da percorrere (non sempre ben segnalati i bivi).
Inoltre ribadisco la specificità di questo itinerario è una DOWNHILLS, quindi adatto a cicloturisti allenati e supportati da mezzi tecnici adatti a questo tipo di percorso.


Informazioni Logistiche

Luogo di partenza: Tirano

Lunghezza: Km. 64

Dislivello: mt. 504

Quota massima: mt. 2309

Tempo di percorrenza: h.5,00

Grado di difficoltà: Impegnativo

Cartografia:Kompass 1:25.000 Bernina Sondrio


Torna ai contenuti | Torna al menu